Logo IZS
denominazione
 Home Page » Archivio news » 2018 » Luglio » Nuovo successo dei ricercatori IZSLER 
Nuovo successo dei ricercatori IZSLER   versione testuale






Con la presente si vuole render noto il riconoscimento all'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna in collaborazione con l'Istituto Ortopedico Rizzoli del brevetto nazionale relativo al procedimento di ottenimento di osso demineralizzato di origine animale. L'osso demineralizzato è un materiale osteoconduttivo e osteoinduttivo che viene utilizzato per la cura di difetti ossei. Il processo di demineralizzazione dell'osso permette di esporre le componenti proteiche che sono note essere potenti agenti osteogenici e allo stesso tempo di abbattere la possibilità di trasmissione di agenti patogeni dal donatore al ricevente.
Nel brevetto numero 0001428899 viene descritto un procedimento che permette di ottenere matrice demineralizzata partendo da osso di origine ovina. L'osso demineralizzato ottenuto da ovino con questo procedimento può essere utilizzato nella pratica clinica per la riparazione di difetti ossei in varie specie, come per esempio in animali domestici ma, a causa del processo attuato, il suo impiego può essere esteso anche all'uomo. Le applicazioni non solo soltanto limitate al settore ortopedico, ma di particolare interesse è quello odontoiatrico. I vantaggi dell'utilizzo del materiale osseo ovino sono tanti, a partire dal fatto che il processo può rendere prezioso un materiale che solitamente è di scarto nel processo di macellazione, al fatto che le dimensioni dell'osso di partenza sono compatibili con la manipolazione del prodotto, oltre che con lo scale up del processo di produzione.
IOR e IZSLER hanno pubblicato la potenzialità del prodotto ottenuto in-vivo, combinato con cellule staminali mesenchimali con conseguente disponibilità di tecnologie innovative nel settore della medicina rigenerativa (Dozza et al. 2016, J Biomed Mater Res A. 2016, Dec 10. PMID: 7943619).
Il riconoscimento a livello nazionale del brevetto relativo alla preparazione della matrice ossea demineralizzata di derivazione animale e della possibile associazione a cellule staminali mesenchimali è un importante esempio tangibile della possibile traslazione della ricerca scientifica al campo applicativo.