Logo IZS
denominazione
 Home Page » Archivio news » 2018 » Settembre » Nuovi corsi sull'utilizzo di animali a fini scientifici ed educativi 
Nuovi corsi sull'utilizzo di animali a fini scientifici ed educativi   versione testuale






IZSLER attraverso il Centro di Referenza per i Metodi Alternativi, Cura e Benessere degli Animali da Laboratorio e il Centro di Referenza Nazionale per la Formazione in Sanità pubblica Veterinaria, ha attivato un percorso di formazione frontale, modulare, in più edizioni, da svolgersi in diverse sedi Lombarde con il fine di raggiungere tutto il personale addetto agli impianti utilizzatori (31 impianti su tutto il territorio della Regione Lombardia) e i ricercatori che utilizzano animali.
Sono stati organizzati due corsi :
CORSO BASE PER TUTTE LE FIGURE PROFESSIONALI COINVOLTE NELL'UTILIZZO DI ANIMALI (RODITORI E LAGOMORFI) AI FINI SCIENTIFICI ED EDUCATIVI
CORSO BASE PER RICERCATORI COINVOLTI NELL'UTILIZZO DI ANIMALI AI FINI SCIENTIFICI ED EDUCATIVI

I corsi, , saranno organizzati in diversi moduli e fruibili da circa 30 discenti per ciascuna edizione e sono predisposti in modo specifico a seconda delle funzioni degli operatori all'interno degli impianti utilizzatori.
L'organizzazione modulare del corso rispetta le linee guida europee contenute nei documenti di consenso approvati dal Ministero della Salute, i moduli scelti sono quelli che permettono la formazione di base dei tecnici di stabulario, dei tecnici che attuano procedure e ricercatori che utilizzano animali.
Le edizioni dei corso previste inizialmente in numero di 3 nell'anno 2018 saranno ulteriormente ripetute nell'anno 2019 fino ad esaurimento dei fondi disponibili messi a disposizione delle regioni per la formazione degli operatori.
L'obiettivo è di raggiungere con la formazione di base gli operatori di tutti gli impianti sui 31 impianti utilizzatori in regione Lombardia nel 2018, tutti gli altri potranno essere raggiunti mediante FAD o con i corsi successivi nel 2019.
Nelle iscrizioni ai corsi verrà data la precedenza ai destinatari della formazione previsti dalla DGR 3479/2017 e ai veterinari pubblici incaricati della vigilanza.