Logo IZS
denominazione
 Home Page » Archivio news » 2019 » Marzo » Malattia vescicolare del suino: Tutta l'Italia è ufficialmente indenne 
Ultimo aggiornamento: Friday 22 March 2019
Malattia vescicolare del suino: Tutta l'Italia è ufficialmente indenne   versione testuale






L'Italia è stata riconosciuta ufficialmente indenne da Malattia Vescicolare del suino (MVS), una malattia per molti anni ha afflitto il patrimonio suinicolo nazionale, in particolare nelle regioni del Sud. Il programma di eradicazione condotto dal Ministero della Salute ha avuto tra i protagonisti il centro di Referenza per le Malattie Vescicolari (CERVES) istituito presso IZSLER.
 
L'indennità da MVS dell'Italia consente ora al nostro Paese l'apertura di nuovi mercati per l'esportazione di suini vivi e dei loro prodotti, quali carni fresche e prodotti a breve stagionatura.
Lo Standing Committee on Plants, Animals, Food and Feed (PAFF Committee), riunitosi a Bruxelles il 25 e 26 febbraio scorsi, ha riconosciuto lo status di indennità per Malattia Vescicolare del Suino (MVS) alla Regione Calabria, ultima regione italiana ancora sotto restrizione per la malattia, con questo riconoscimento tutto il territorio italiano è ora ufficialmente indenne da MVS.
Si completa così il programma di eradicazione della MVS, iniziato nel 1994, che ha avuto il Centro nazionale di Referenza per le Malattia Vescicolari (CERVES) istituito dal Ministero della salute presso l'IZSLER, come fulcro per le attività svolte dai Veterinari del Servizio Sanitario Nazionale.
In particolare, dal 1995 il CERVES, che è anche Laboratorio di Referenza OIE per la MVS, ha sviluppato, prodotto e fornito agli IIZZSS territorialmente competenti il kit diagnostico per l'attuazione del Piano di sorveglianza (mediamente 600.000 test/anno), fornendo il supporto specialistico necessario e mantenendo il controllo sulle performance dei laboratori attraverso proficiency test annuali.
Determinante, nella fase finale della eradicazione, è stata l'azione degli Epidemiologi del CERVES, arruolati in una specifica Task Force promossa dal Ministero della Salute, che ha fornito il necessario supporto tecnico scientifico alle Regioni del Sud Italia, Calabria e Campania in primis. Tutto ciò ha permesso di innalzare il livello delle attività di controllo, di efficacia delle indagini epidemiologiche ed il livello di biosicurezza degli allevamenti suini in tutto il Sud Italia, questo ha consentito il raggiungimento dello status di indennità per MVS su tutto il territorio nazionale.