Logo IZS
denominazione
 Home Page » Archivio news » 2019 » Maggio » Insetti nel piatto presente e futuro 
Ultimo aggiornamento: Friday 31 May 2019
Insetti nel piatto presente e futuro   versione testuale






L'utilizzo di insetti per l'alimentazione dell'uomo e degli animali va diffondendosi anche in Europa e si inizia a trovare nei supermercati prodotti alimentari derivati da insetti (grilli, cavallette, farfalle etc). 
EFSA(Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha dichiarato che non ci sono rischi superiori agli altri cibi classificati come novel food. Sono stati giudicati in grado di dare un buon apporto nutrizionale a basso costo e sono quindi una buona fonte proteica alternativa. Non sembra al momento che ci siano pericoli sanitari particolari, ci sono però da valutare le modalità di produzione degli insetti, il contesto ambientale (contaminazione del prodotto) e i rischi ecologici che possono derivare da incidenti nella produzione. Il campo di studio è dunque ancora molto ampio, soprattutto se si vuole raggiungere la standardizzazione qualitativa e sanitaria di tutti gli altri alimenti disponibili nella UE.
 
Il dr. Bonilauri un biologo esperto della Sezione di Reggio-Emilia dell'Istituto Zooprofilattico della Lombardia ed Emilia-Romagna ha illustrato l'argomento  con ulteriori dettagli normativi e produttivi alla rivista Alimenti & bevande del mese di Aprile del 2019.

La rivista Berliner und Munchener Tierarztliche wochenshrift del mese di maggio 2019 ha altresì dedicato un fascicolo di approfondimento riguardante i rischi alimentari, l'allevamento, le patologie degli insetti, l'etica della alimentazione arrivando fino ad esaminare un esempio di distribuzione  di insetti ad uso alimentare umano sul mercato belga.

Le due riviste sono disponibili e consultabili presso la biblioteca di IZSLER (https://www.izsler.it/izs_home_page/formazione/00000127_Indirizzo_e_Orari_.html)
I ricercatori possono richiederle all'indirizzo articoli@izsler.it