Logo IZS
denominazione
 Home Page » Archivio news » 2019 » Luglio 
Ultimo aggiornamento: Monday 08 July 2019
Luglio   versione testuale





  • Gruppo di lavoro per la promozione dei metodi alternativi all%u2019utilizzo di animali

    Nella giornata del 16 Luglio si è tenuta presso il Ministero della Salute la presentazione del Gruppo di Lavoro per lo studio e l'applicazione delle normative in materia di sperimentazione animale, per la promozione dei principi delle 3R e dei metodi di ricerca senza uso di animali, costituito presso la Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari del Ministero della Salute, dr. Silvio Borrello.

  • Uno sguardo sulle malattie degli animali selvatici in Europa

    Molte malattie infettive presenti nella fauna selvatica o che da essa possono essere trasportate, influiscono sulla conservazione delle specie, la biodiversità, la salute del bestiame e anche la salute umana. E' stato pubblicato dalla rivista Journal of Wildlife Diseases (Journal of Wildlife Diseases 55(1), 2019, pp. 3-43) un aggiornamento sulle modifiche nell'epidemiologia di 25 malattie infettive selezionate, legate alla fauna selvatica in Europa (dal 2010-2016) che hanno avuto un impatto, o potrebbero avere un impatto futuro, sulla salute della fauna selvatica, del bestiame e degli esseri umani. Alla stesura della pubblicazione ha partecipato il Dr. Lavazza in qualità di esperto dell'Istituto Zooproflattico Sperimentale della Lombardia ed Emilia-Romagna.

  • Percorso FAD: la tubercolosi negli animali

    L'IZSLER ripropone un percorso formativo a distanza dedicato all'incontro e scambio di informazioni sulle strategie di controllo, sulle diagnosi di laboratorio e sugli approcci epidemiologici della tubercolosi. Il corso, molto seguito negli anni scorsi, è costituito da una monografia cartacea e dal relativo test di valutazione dell'apprendimento che si dovrà svolgere on line tramite la Piattaforma e-learning dell'IZSLER.

  • Tempo d' estate, tempo di zecche

    Come ogni estate la vita all'aperto espone uomini e animali al contatto con parassiti, in particolare le zecche, che si sviluppano maggiormente nei periodi più caldi e possono essere causa di fastidi e anche di trasmissione di malattie talvolta pericolose. IZSLER ha prodotto negli scorsi anni un piccolo vademecum che riguarda le zecche per favorire l'identificazione di questi parassiti e conoscerne la diffusione. Portando questi animali presso alcune sedi provinciali dell'Istituto Zooprofilattico è possibile identificarle