SARS-CoV2 pubblicate le linee guida OIE per i test su animali
13/05/2020
COVID-19, causata dall'infezione con SARS-CoV2, è una malattia umana che molto probabilmente è originata da una fonte animale e, attraverso la trasmissione diffusa da uomo a uomo, è diventata una pandemia. COVID-19 è un promemoria dell'importanza fondamentale dell'approccio One Health nella gestione delle malattie infettive. Molti si sono chiesti se ed eventualmente quanto siano coinvolti gli animali nella pandemia in corso. Isolamenti sporadici del virus da animali domestici o da animali da zoo hanno posto legittimi interrogativi sul ruolo nella diffusione della malattia, ma tutte le prove e le evidenze sperimentali ad oggi disponibili portano ad escludere la possibilità che animali da compagnia possano favorire la diffusione virale, ma anzi che possano in alcuni rari casi venire infettati dall'uomo a seguito di contatti stretti e/o ripetuti. Per continuare la sorveglianza sulla popolazione animale domestica e selvatica i virologi veterinari dell'Organizzazione mondiale della sanità animale (OIE) hanno prodotto delle linee guida per lo svolgimento dei test per la diagnosi del virus SARS-CoV2 e per il trattamento dei risultati ottenuti.
30/04/2020
L'Istituto zooprofilattico procede alla nomina dei direttori di Dipartimento in attesa di riorganizzazione dell'ente. L'incarico di Direttore di Dipartimento è affidato con decreto dal Direttore Generale su base fiduciaria, sentito il Direttore Sanitario o Amministrativo secondo l'ambito di competenza, a uno dei direttori di struttura complessa che abbia presentato la propria candidatura; ed è conferito per 3 anni ed è rinnovabile.
28/04/2020
L'approccio "One Healt" è l'orientamento che la UE ha privilegiato nelle normative più recenti e nell'affrontare problematiche sanitarie importanti come l'antimicrobico resistenza. In contesti particolarmente gravi, quale l'emergenza attuale da Covid 19, l'approccio "One Health" e la sinergia tra medicina umana e veterinaria possono portare vantaggi significativi nell'affrontare le situazioni di crisi. Il servizio veterinario, e in particolare gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali di varie regioni italiane (IIZZSS) hanno supportato l'esecuzione dei test mettendo a frutto competenze e risorse sviluppate per la diagnosi delle malattie degli animali e delle zoonosi (malattie degli animali trasmesse all'uomo); la modalità di intervento complementare adottata, One Health, è stata apprezzata anche a livello internazionale. Nel caso di Covid- 19 l'emergenza sanitaria ha comportanto in Italia e nel mondo l'esecuzione di migliaia di test diagnostici, test che continueranno nel tempo. L'Italia ha presentato all'OIE (Organizzazione Mondiale della Sanità Animale) il lavoro svolto dagli IIZZSS a supporto del Servizio Sanitario Nazionale, lavoro che l'OIE ha giudicato un eccellente esempio di One Health in azione a dimostrazione dell'importanza di includere i servizi veterinari nelle risposte degli Stati ad un'emergenza.
21/04/2020
L'infezione da coronavirus che sta causando la malattia Covid-19 pone molti problemi di natura sanitaria ed è lecito pensare ad un aspetto importante della vita di molti cittadini, confinati nelle loro abitazioni per il distanziamento forzato: l'alimentazione. Gli alimenti che mangiamo sono sicuri come prima? Possono essere stati contaminati? Possono trasmettere la malattia? Molte domande e risposte alle quale la UE risponde con una pubblicazione specifica.
21/04/2020
Il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 causa nell'uomo la malattia respiratoria COVID-19 (CoronaVirus Disease 2019). SARS-CoV-2 con molta probabilità si è originato da un animale, ha infatti 96% di similitudine genetica con un virus dei pipistrelli, non è chiaro, tuttavia, se il virus per arrivare all'uomo abbia fatto un ulteriore passaggio attraverso un'altra specie animale quale ospite intermedio. Il fatto che gli animali da compagnia, in particolare cani e gatti, vivano a stretto contatto con l'uomo, potrebbe rendere più probabile la possibilità di un contagio ed è importante capire la loro suscettibilità a SARS-CoV-2. Il Ministero della salute ha emesso le linee guida sulla gestione degli animali da compagnia in casi di infezione umana all'interno del gruppo familiare, per minimizzare il rischio di diffusione e nel contempo tutelare il benessere animale.
08/04/2020
Sono stati aperti sulla piattaforma IZSLER (https://fad.izsler.it ) sei corsi FAD con crediti ECM. Sono riedizioni di corsi già erogati lo scorso anno e riproposti per le numerose richieste. Alcune novità in relazione alla autenticazione del discente interpretano in maniera più precisa l'esigenza di verificare l'identità degli iscritti. Altri corsi sono in preparazione per i mesi di maggio-giugno.
08/04/2020
La Commissione europea sta lavorando su tutti i fronti per far fronte all'emergenza e proteggere la salute delle persone. Scienza, ricerca e innovazione sono al centro di questi sforzi. Sono stati mobilitati finanziamenti per la ricerca sul coronavirus, in particolare sui vaccini, e aperti siti web per raccogliere le notizie sul virus e aggiornare i ricercatori sui finanziamenti disponibili.
16/04/2020
L'IZSLER ripropone un percorso formativo a distanza dedicato all'incontro e scambio di informazioni sulle strategie di controllo, sulle diagnosi di laboratorio e sugli approcci epidemiologici della tubercolosi. Il corso è costituito da una monografia cartacea e dal relativo test di valutazione dell'apprendimento che si dovrà svolgere on line tramite la Piattaforma e-learning dell'IZSLER. Anche quest'anno il corso è stato molto richiesto.
25/03/2020
Anna, ieri sei andata via senza il tempo di un saluto, lasciando chi ti ha conosciuto in una incredulità senza fine... Vorremo che tu fossi qui ad ascoltare le parole ed a leggere le frasi che in questi momenti tanti colleghi, anche ex colleghi, stanno inviando a noi, tuoi amici...
Prossime reperibilità IZSLER
Il servizio di Pronta Disponibilità viene garantito :
- nelle giornate di sabato, dalle 14.00 alle 20.00
- nei giorni festivi, dalle 08.00 alle 20.00
Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna "Bruno Ubertini"
Via Bianchi, 9 - 25124 Brescia - Tel.03022901 - Fax 0302425251 Email: info@izsler.it - Email PEC: protocollogenerale@cert.izsler.it
C.F. - P.IVA 00284840170
N. REA CCIAA DI BRESCIA 88834