L’Istituto

L’Istituto Zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell’Emilia Romagna “Bruno Ubertini” è un Ente Sanitario di diritto pubblico dotato di autonomia gestionale, tecnica e amministrativa
operante nell’ambito del più ampio Servizio Sanitario Nazionale.
Gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali (II.ZZ.SS.) con le loro 10 sedi centrali e le 90 sezioni diagnostiche periferiche, rappresentano un importante strumento operativo di cui dispone il Servizio Sanitario Nazionale per assicurare la sorveglianza epidemiologica, la ricerca sperimentale, la formazione del personale, il supporto di laboratorio e la diagnostica nell’ambito del controllo ufficiale degli alimenti.
Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia costituiscono una struttura sanitaria integrata, unica in Europa e nel mondo, in grado di assicurare una rete di servizi per verificare la salubrità degli alimenti e dell’ambiente, per la salvaguardia della salute dell’uomo.
La funzione di raccordo e coordinamento delle attività degli Istituti Zooprofilattici Sperimentali è svolta dalla Direzione Generale della sanità Animale e dei farmaci veterinari del Ministero della salute, che ne definisce, mediante il lavoro della Commissione Scientifica Nazionale, le linee guida e le tematiche principali.

Mandato istituzionale e Mission

Missione e visione sono parte della strategia di ogni organizzazione. Esse svolgono una funzione di comunicazione della strategia stessa, rafforzano l'identità dell'organizzazione e l'identificazione dei singoli membri con questa, agevolano l'allineamento degli obiettivi individuali ed entrano a far parte del sistema di incentivi, migliorandone i rendimenti. La Mission dell'IstitutoLa missione dell'IZSLER è:"Operare a favore della...

Continua a leggere

Dove siamo

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e dell'Emilia-Romagna opera nell'ambito del SSN come strumento tecnico-scientifico dello Stato e delle due Regioni di  giurisdizione, garantendo ai Servizi Veterinari le prestazioni e la collaborazione in materia di igiene e sanità pubblica. Per garantire tale operatività nel corso degli anni l'Istituto ha realizzato una rete di 17 Sedi territoriali...

Continua a leggere

Vision

La visione che l'izsler propone è disegnata dall'insieme della ricerca, del supporto tecnico-scientifico e della formazione, che sono strumenti indispensabili per l'espletamento della missione. In quest'ambito si riconoscono come prevalenti: attivazione e rafforzamento dei rapporti con le specifiche strutture della commissione europea e le istituzioni internazionali quali OIE, FAO, WHO; attivazione e rafforzamento del collegamento...

Continua a leggere

La Storia

Nel 1907 Pietro Stazzi creava a Milano, prima in Italia, una "Stazione Sperimentale delle malattie infettive del bestiame". Tale evento innescò la nascita a catena di iniziative analoghe in tutto il Paese; fu intorno agli anni Venti che gli allevatori bresciani progettarono una loro Stazione Sperimentale che prese forma nel 1921, soprattutto grazie a uomini dotati di...

Continua a leggere