Reparto Virologia

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2019
Organizzazione interna

Laboratorio di Virologia e Sierologia Specializzata e Microscopia Elettronica (Struttura Semplice)

– Unità diagnostica virologica
– Unità di malattie emergenti e trasmesse da vettori
– Unità di microscopia elettronica

Laboratorio di Assistenza ai Piani di Risanamento, Contenimento ed Eradicazione
Laboratorio di Proteomica e Diagnostica TSE (Struttura Semplice)

– Unità di Immunobiochimica delle proteine e malattie virali dei lagomorfi
– Unità di diagnostica TSE

Laboratori di Referenza OIE per la Malattia Emorragica del coniglio (Rabbit Haemorrhagic Disease – RHD)
Laboratori di Referenza OIE per la Mixomatosi (Rabbit Myxomatosis)
Centro Nazionale di Referenza per la Malattia di Aujeszky
Centro Nazionale di Referenza per le Malattie Virali dei Lagomorfi

Attività/Vocazionalità del Reparto

Il reparto eroga prestazioni diagnostiche, di supporto all’attività IZSLER, ai servizi veterinari regionali e territoriali (ATS e AUSL) ed agli utenti privati, fornendo servizi specialistici multidisciplinari dedicati alla diagnostica di malattie ad eziologia virale degli animali domestici e selvatici.
L’attività svolta prevede principalmente l’esecuzione di analisi su materiali patologici e su sangue di animali, atte a ricercare rispettivamente i virus o loro componenti in modo diretto oppure gli anticorpi da essi indotti con metodi indiretti sierologici.

Laboratorio di Virologia e Sierologia Specializzata e Microscopia Elettronica

Unità diagnostica virologica: esami virologici e sierologici per malattie virali dei mammiferi domestici, di interesse zootecnico, selvatici e d’affezione con tecniche di virologia classica e molecolare (isolamento, metodi immunoenzimatici e biomolecolari) e/o mediante tecniche sierologiche (ELISA, HI, SN, IPMA, CIA test, …). Diagnosi, tipizzazione, caratterizzazione genomica e analisi filogenetiche di virus aviari.
Unità di malattie emergenti e trasmesse da vettori: diagnostica di malattie emergenti a carattere zoonosico e trasmesse da vettori ed indagini entomologiche. Sviluppo e, messa a punto e validazione di test immunoenzimatici virologici e sierologici.
Unità di Microscopia Elettronica: diagnostica specialistica al microscopio elettronico e supporto analitico per altre strutture di ricerca a carattere locale (Ospedali e Università) e nazionale (altri IIZZSS).

Laboratorio di Assistenza ai Piani di Risanamento, Contenimento ed Eradicazione

Analisi finalizzate all’esecuzione di piani di controllo e sorveglianza nazionali e regionali (IBR, Malattia di Aujeszky, Blue Tongue, Influenza Aviaria, Pestivirus, West Nile Disease).
Supporto diagnostico ai Centri di miglioramento genetico e Centri tori.
Supporto tecnico e normativo al Ministero della Salute per malattie oggetto di piani di risanamento, delle api e dei selvatici; per le malattie e il benessere dei lagomorfi domestici e selvatici.

Laboratorio di Proteomica e Diagnostica TSE

Unità di Immunobiochimica delle proteine e malattie virali dei lagomorfi: attività di servizio e consulenza per: I) purificazione e analisi proteine (anticorpi, virus e proteine virali); II) produzione di reagenti d’uso in metodi immunologici, anticorpi marcati e non, kits diagnostici. Diagnostica e sviluppo di metodiche immunologiche e di biologia molecolare delle malattie virali dei lagomorfi (RHDV, EBHSV, Myxomavirus).
Unità di diagnostica TSE: sorveglianza attiva per le Encefalopatie Spongiformi Trasmissibili (BSE nei bovini e Scrapie negli ovi-caprini) mediante diagnosi e supporto alle Autorità competenti.

Interessi di ricerca

L’attività di ricerca si estrinseca spesso nello sviluppo, messa a punto e validazione di metodi diagnostici anche mediante produzione di reagenti innovativi e nella caratterizzazione di ceppi virali identificati sul territorio nazionale sia a livello molecolare che di profilo antigenico mediante anticorpi monoclonali.
Ampi e vari sono i settori zootecnici interessati da tale attività di ricerca, che è sia correlata alla tipicità dei centri di referenza, sia frequentemente ‘indotta’ da eventi morbosi contingenti.
Le principali linee di ricerca riguardano virus trasmessi da vettori (flavivirus, bynyavirus, flebovirus), pestivirus e herpesvirus bovini e suini, influenza aviare e suina, coronavirus animali, reovirus dei mammiferi, enterovirus suini, virus aviari (LTI, BI, IBD, AI), virus dei conigli (RHD, Myxomatosi), malattie virali delle api, virus dei pipistrelli e di altri animali selvatici (uccelli, ungulati e lagomorfi).